about

Siamo nati come hobbisti, cercando di dare spazio alla creatività, che ha sempre fatto parte dei nostri percorsi. Qualche mercatino, tanto passaparola, poi i social. Così abbiamo iniziato a farci conoscere, ad avere i primi clienti, tra aziende, sposi, festeggiati speciali.

Poi la nostra officina creativa ha avuto la necessità di trovare uno spazio fisico, di spostarsi dalla scrivania di casa e dal laboratorio casalingo in un posto dove incontrare gente e farsi conoscere. E' così che abbiamo trovato “casa” in una libreria. Un piccolo negozio nel nostro territorio che ha accolto ed arricchito il nostro mondo fatto di carta e fantasia.

Abbiamo sempre nuovi progetti, e questo sito è uno di quelli. Una nuova “casa” dove far abitare una parte delle nostre idee creative. Uno spazio per trovare nuovi Punti e nuove Virgole, con cui condividere, idee, riflessioni e novità.

about
about_01-2
about_01-3
punto&VirgolaTeam

Siamo essenzialmente due: un Punto e una Virgola. Ma quasi sempre ci trovate in tre in negozio, molto spesso siamo in quattro, e qualche membro della famiglia è sempre di passaggio. Siamo così, un famiglia numerosa, amici sempre di passaggio, collaboratori preziosi e sempre qualcuno da coinvolgere nelle nostre avventure

Monica

Se fosse un colore sarebbe il giallo. Comunicare è sempre stata una passione, dagli studi universitari, alle esperienze lavorative diverse e sempre stimolanti. Sorride, anche quando non tutto fila liscio, diplomatica per indole. Della parte creativa adora la fase progettuale, quando le idee possono prendere le strade più disparate. Ama i pois, le coccole di carta, i colori, il profumo dei libri e i pacchetti fatti con cura. Odia i glitter, le armi, la voce alta e le “scartoffie”.

Emilio

Se fosse una parola sarebbe sobrietà. Nel mondo caotico e creativo di Punto&Virgola è l'elemento che riporta l'equilibrio. Il suo lavoro serio è dare forma ai carboidrati più buoni del mondo, ma si trova sua malgrado intrappolato in questa avventura di famiglia. Gestisce l'edicola, consiglia libri, si improvvisa tipografo, ma soprattuto risolve miracolosamente tutti i problemi Hi-tech dell'officina creativa. Ama le cose “neutre” che non siano troppo: troppo sgargianti, troppo invadenti, troppo rumorose. Non chiedetegli mai di confezionare un regalo, fidatevi.

Antonio

Se fosse un aggettivo, sarebbe raggiante. Creativo dalla punta dei capelli. Commerciante nel sangue. Studente “part time” all'accademia delle belle arti, pendolare per scelta diviso tra Macerata e Tollo. Grafico sempre alla ricerca di cose nuove. Tecnologico al punto giusto, ma con la passione delle cose di carta. Disordinato all'inverosimile, portatore sano di entusiasmo. Adora scartare i nuovi arrivi di cancelleria, ma odia mettere in ordine l'officina creativa. Ama i clienti “speciali” di passaggio per il negozio, consigliare i giochi, creare con i palloncini, i dettagli belli, quelli che strappano sempre un sorriso.

Francesca

Se fosse una parola sarebbe smart. Neo laureanda in cerca di strade da percorrere, da informatica freelance ha avuto l'audacia di incappare nell'Officina Creativa. Appoggia con Htlm e concretezza il team cercando di riportare con i piedi “nel web” le idee creative di Punto e quelle folli di Virgola. Per sposi hi tech, o per aziende in crescita la soluzione è dietro l'angolo. Ama le tabelle, i progetti che sanno di sfida, i social, i glitter e le scarpe nuove. Inspiegabilmente adora fare la resa dei prodotti editoriali e per questo l'Officina le riserva sempre un posto in prima fila.